REGOLAMENTO

REGOLAMENTO APIART

Il seguente regolamento rappresenta l’attuazione dello Statuto APIART in applicazione della Legge 4/2013  e della Norma UNI 11592.

PRIMA PARTE: I SOCI

1.REQUISITI PER L’ISCRIZIONE ALL’ASSOCIAZIONE PROFESSIONALE

Il professionista che intenda iscriversi ad APIART deve dimostrare di avere le competenza, abilità e conoscenze come previste dalla Norma Uni 14 ottobre 2015

 La verifica dei requisiti si articola in due possibilità:

  1. Diploma di una delle scuole accreditate da APIART con allegato curriculum vitae.
  2. Certificazione di parte terza di congruità alla Noma UNI, con allegato curriculum vitae.

2. COME SI DIVENTA SOCI

Tutti i richiedenti devono presentare la documentazione indicata al punto 1, accompagnata da una domanda il cui modulo è scaricabile sul sito APIART alla pagina: modalità per associarsi

La domanda con la documentazione allegata verrà esaminata dalla Commissione etica e valutazione dell’Associazione APIART.

All’accoglimento della domanda il nuovo socio riceverà comunicazione dell’avvenuta iscrizione con il proprio numero di registrazione. Il socio avrà la possibilità di inserire un link ad una propria pagina web di riferimento all’interno del registro professionale pubblicato nel sito APIART, in adempimento dell’art. 2 comma 4 legge 4/2013.

3.FORMAZIONE PERMANENTE DEI SOCI

L’aggiornamento professionale è requisito di mantenimento della qualifica di socio, in attuazione dell’art. 2 comma 3 della Legge 4/2013. E’ previsto su base triennale nella misura di 75 ore di attività di formazione continua e/o supervisione, con un minimo annuo di 15 ore.

I percorsi formativi dovranno essere presentati con autocertificazione al momento del rinnovo dell’iscrizione utilizzando l’apposito modulo, con la disponibilità ad inviare copia degli attestati quando richiesto per controlli campione (scheda 2).

4.RINNOVO ISCRIZIONE

Il rinnovo dell’iscrizione avviene con :

  • Il pagamento della quota associativa
  • Il possesso della polizza assicurativa RC
  • L’autocertificazione della formazione permanente effettuata durante l’anno.

Inoltre si richiede la dichiarazione sostitutiva che informi rispetto alla relativa assenza/presenza di reclami scritti.

La dichiarazione di autocertificazione della formazione permanente e la dichiarazione sostitutiva dovranno essere effettuate utilizzando l’apposito modulo, scaricabile dal sito (scheda 2).

La quota associativa deve essere pagata entro il 31 luglio di ogni anno.

Contestualmente al rinnovo dell’iscrizione il socio può inviare una scheda aggiornata delle proprie informazioni personali.

Il socio che entro sei mesi non regolarizzi la sua posizione decade dall’elenco dei professionisti APIART.

 5.OPPORTUNITÀ E SERVIZI AI SOCI

Il socio in regola con quanto richiesto al punto 4 potrà accedere alle seguenti opportunità e servizi:

  • Accedere alla polizza assicurativa convenzionata tra APIART e UNIPOL
  • Segnalare manifestazioni scientifico-culturali utilizzando la pagina Facebook di APIART, previa approvazione dell’amministratore.
  • Richiedere il patrocinio con utilizzo del marchio APIART inviando il materiale informativo e una breve presentazione che evidenzi le finalità dell’iniziativa/progetto alla Segreteria con almeno 60 giorni di anticipo, compilando l’apposito modulo (scheda 3). Richiedendo il patrocinio il socio si impegna ad informare l’associazione nelle varie fasi di attuazione dell’iniziativa/progetto ed ad inviare il materiale informativo con chiare indicazioni sull’utilizzo del marchio.
  • Dare visibilità sul sito APIART alla propria attività professionale a tutela del consumatore. La scheda personale potrà contenere un link al sito del professionista.
  • Indicare sulla propria carte intestata l’iscrizione ad APIART con il proprio numero di registrazione. Esempio: Rosa Bianchi – Arteterapeuta APIART – iscritta al registro n. 450 – ai sensi della legge 4/2013
  • Porre quesiti di carattere fiscale al consulente APIART.
  • Consultare per finalità di ricerca le tesi presenti nelle diverse scuole. Il materiale potrà essere consultato come specificato su apposito modulo di richiesta (scheda 4).

 6.SOCI ONORARI

Possono essere ammessi in qualità di soci onorari personalità che si siano distinte per meriti personali, professionali, scientifici, culturali e artistici pubblicamente riconosciuti nel campo dell’Arteterapia o in discipline affini.

La nomina viene fatta dal Consiglio Direttivo, su segnalazione di uno dei componenti e potrà accogliere anche le indicazione dei soci.

I soci onorari possono partecipare attivamente alla vita associativa, ma non hanno diritto di voto e non possono ricoprire cariche sociali.

SECONDA PARTE: LE SEZIONI REGIONALI

7.SEZIONI REGIONALI

Le Sezioni Regionali nascono con l’idea di condividere spunti e stimoli riguardo le tematiche associative APIART in ambito territoriale.

Ogni Sezione è coordinata da un responsabile che può organizzare momenti di incontro e di scambio anche interregionali. A seconda delle esigenze è possibile eleggere un segretario.

Gli obiettivi delle Sezioni regionali si possono riassumere nei seguenti punti:

  • Informare e orientare le persone interessate ad iscriversi all’Associazione
  • Condividere con i soci problematiche legate alla professione per individuare modalità di approfondimento
  • Istituire momenti informativi sul territorio rivolti ai professionisti e agli enti e alle istituzioni per aggiornare sugli sviluppi nel campo professionale.
  • Stilare progetti chiedendone l’approvazione preventiva al Consiglio Direttivo.
  • Organizzare l’aggiornamento dei soci sul quadro professionale in evoluzione.
  • Collaborare con enti e associazioni significative presenti sul territorio.

Le sezioni regionali sono pubblicate sul sito APIART e periodicamente aggiornate.

TERZA PARTE: IL PERCORSO FORMATIVO

8.ACCREDITAMENTO DELLE SCUOLE

 Possono richiedere l’accreditamento ad APIART le Scuole di Formazione che presentino domanda allegando documentazione comprovante i seguenti requisiti:

A. Corsi triennali di 1200 ore come da norma UNI. La formazione a distanza non può superare il 30% della formazione teorica.

INDICAZIONI ORARIE MINIME SECONDO LA NORMA UNI
Laboratori Lezioni teoriche Tirocinio Supervisione
300 150 150 100
Si rimanda alla Norma UNI per ulteriori specifiche

B. La scuola che intenda accreditarsi deve inoltre presentare la

documentazione per i seguenti punti:

– Logo e marchio

Si richiede l’invio del nome della scuola, accompagnato dal logo e dal marchio.

– Sede e recapiti

 Deve essere specificato l’indirizzo della segreteria con i recapiti e gli orari di apertura al pubblico, con la segnalazione del sito e dell’eventuale pagina Facebook. Inoltre deve essere segnalato il nome della sede o delle sedi in cui si svolgono i corsi nel caso questi non coincidessero con quello della segreteria.

– Programmi

Viene richiesta una documentazione dettagliata del programma formativo con l’elenco delle materie suddivise per anno di corso, il numero di ore per materia, la modalità didattica (lezione frontale, laboratorio, ecc.) e il nome del docente.

Anno Materia N. ore Modalità didattica Docente

Nei programmi deve essere indicata la frequenza obbligatoria minima richiesta nella misura di almeno il 70% e le modalità di recupero delle assenze.

– Docenti

La scuola deve presentare l’elenco dei docenti con i relativi curricula.

Il corpo docente deve essere costituito da almeno 5 docenti (compreso il direttore didattico) che siano arteterapeuti iscritti ad APIART e certificati seconda la Norma UNI.

– Modalità di svolgimento della supervisione.

Si richiede una breve descrizione di come viene svolta la supervisione (Numero supervisori/studenti, supervisione a distanza FAD, modalità di verifica del tirocinio, ecc.).

– Svolgimento del tirocinio

Si richiede una breve descrizione di come è organizzato il tirocinio nei diversi anni di corso (tirocinio di affiancamento, tirocinio di conduzione, tipo di utenza, bonus previsti, elaborati richiesti per anno di corso, ecc.)

C.  L’attività della scuola deve avere le seguenti modalità:

– Caratteristiche della didattica

 L’attività laboratoriale e la supervisione devono essere condotte per almeno l’80% del monte ore da arteterapeuti iscritti APIART.

– Orientamento alla professione

Le scuole dovranno inserire nel percorso formativo una o più lezioni di orientamento alla professione per un monte ore minimo di 3 ore. Queste lezioni dovranno illustrare il quadro normativo aggiornato e le diverse possibilità di svolgimento della professione. Si potrà richiedere l’intervento di un esperto APIART.

La scuola si impegna a informare gli iscritti, fin dal primo anno, della possibilità di iscrizione alla newsletter APIART.

–  Verifiche degli studenti

Viene richiesta una verifica dell’allievo almeno annuale con stesura di un verbale di esame da presentare su richiesta.

Il percorso si deve concludere con la stesura di una tesi. Nella commissione di discussione della tesi finale si deve prevedere la presenza di un commissario esterno APIART. Questo sarà scelto dal Responsabile Didattico della Scuola da un elenco pubblicato sul sito APIART, periodicamente aggiornato dal Consiglio Direttivo APIART. A carico della scuola saranno le spese di rimborso viaggio e gettone di presenza la cui entità viene stabilita da APIART.

–  Archivio

Viene richiesto che ogni scuola possegga un archivio digitale di tutte le tesi discusse da presentare su eventuale richiesta al centro di documentazione APIART. Un elenco contenente titolo, autore e argomento  dovrà essere pubblicato sul sito della Scuola. Il materiale potrà essere consultato dai soci APIART come specificato su apposito modulo di richiesta (scheda 4).

–  Modalità informative

Le modalità informative sul percorso formativo devono essere improntate alla massima chiarezza per i contenuti e i costi. Sul frontespizio dell’home page della scuola devono essere elencati i criteri di accesso al percorso formativo come da norma Uni:

  • Possesso di un diploma di laurea triennale o, in alternativa, un percorso formale, non formale o informale (EQF) assimilabile qualitativamente e quantitativamente almeno ad una laurea triennale.
  • Età minima 22 anni.

La scuola si assume piena responsabilità di eventuali iscrizioni i cui requisiti non corrispondano a quanto richiesto dalla norma UNI dato che, una volta ottenuto il diploma, questi potrebbero non essere ammessi al registro degli arteterapeuti APIART.

D. Impegni di reciprocità:

– Ciascuna scuola accreditata si impegna a inserire nella home page ed in qualsiasi altra modalità divulgativa logo e link di APIART e il regolamento APIART.

– Le scuole accreditate si impegnano ad un comportamento eticamente corretto avendo cura di non effettuare azioni che possano ledere il ruolo istituzionale dell’Associazione e creare confusioni e difficoltà di orientamento per il cliente/consumatore, sia esso uno studente o un paziente. Si rimanda alla Commissione Etica per eventuali provvedimenti e sanzioni.

APIART si impegna a sua volta a dare visibilità alle iniziative delle scuole, in particolare a quelle rivolte alla formazione permanente, che le scuole potranno inviare per la pubblicazione sulla pagina Facebook con le seguenti modalità:

– per segnalazione di manifestazioni scientifico-culturali: invio del materiale informativo (locandina e/o depliant) utilizzando la pagina Facebook dell’Associazione, almeno 10 giorni prima dell’evento.

– per la richiesta del patrocinio con utilizzo del marchio APIART: invio alla Segreteria di una esauriente presentazione che evidenzi le finalità dell’iniziativa/progetto con almeno 60 giorni di anticipo. Richiedendo il patrocinio la scuola si impegna ad informare l’associazione nelle varie fasi di attuazione dell’iniziativa/progetto ed ad inviare il materiale informativo con chiare indicazioni sull’utilizzo del marchio (scheda 3).

 

 

Utilizziamo i cookie per essere sicuri che tu possa avere la migliore esperienza sul nostro sito. Se continui ad utilizzare questo sito accetti il loro utilizzo. Leggi di cosa si tratta.